Pressing sull’Opec e svolta green il cortocircuito che infiamma gli Usa

News internazionali
15 novembre 2021

Durante tutta la missione di Biden al G20 di Roma e alla Cop 26 di Glasgow, ad ogni briefing riservato con i giornalisti si ripeteva la stessa domanda, ovvero si chiedeva se non fosse ipocrita chiedere all’Opec di aumentare la produzione di petrolio, proprio mentre  a tutto il mondo si chiede di ridurre le emissioni per frenare il riscaldamento globale. Biden ha più volte risposto che questo non rappresentasse una contraddizione, in quanto la transizione va accompagnata e non è realistico pensare di non aver più bisogno di benzina per le auto. Tradotto da un linguaggio diplomatico, Biden stava accusando l’ala progressista del suo partito, ma anche i seguaci globali di Greta. La ragione dell’emergenza è chiara: dopo la paralisi del Covid la domanda è tornata a salire, senza che l’offerta riuscisse a tenerle testa, questo perché molti pozzi sono stati chiusi frenando la produzione interna.

Fonte: La Repubblica, A&F – Paolo Mastrolilli (pag. 8)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.