Il caro gas spinge l'inflazione e intacca la ripresa

News nazionali
25 gennaio 2022

 

Il caro energia, secondo le stime di Confindustria, trascina giù la produzione italiana e alimenta la crescita dell'inflazione. L'associazione delle imprese sottolinea che il prezzo del gas naturale a dicembre 2021 è aumentato del 723% rispetto al livello precrisi. Il maggior costo dell'energia, insieme ai margini erosi, la scarsità di commodity e l'aumento dei contagi impatterà sul Pil italiano nel primo trimestre 2022 di 0,8 punti percentuali, facendone rallentare la crescita. E’ prevista l'inflazione in calo, ma a far sgonfiare l'inflazione sarà anche la debolezza della domanda, e il risparmio accumulato, che potrebbe affluire sui consumi, mentre le pressioni sui costi, i nodi nelle catene del valore e la spinta implicita in alcuni processi in atto come la transizione ecologica e l'attuazione del Piano di ripresa potrebbero far lievitare i prezzi

Fonte: Staffetta Quotidiana

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.