Il gas sale in Europa ma cade negli Usa. Petrolio +4%

News internazionali
30 novembre 2021

I prezzi delle materie prime energetiche stanno registrando forti oscillazioni a causa delle notizie legate alla diffusione della nuova variante Covid e alle previsioni meteo. Dopo il tonfo di oltre il 10% di venerdì, ieri il petrolio ha guadagnato quasi la metà del terreno perso. Il gas naturale invece è salito ancora, fino al 6%, in risposta al basso livello delle scorte e alla riduzione della produzione interna, mentre negli Usa è sceso fino al 12% in scia alle alte temperature previste. Il prezzo del gas in Europa è stato supportato dai risultati economici di Gazprom. Secondo alcuni analisti i politici occidentali dovrebbero tenere presente che la crescita della domanda di energia attualmente arriva da Paesi che non appartengono all’Ocse che sono indietro nel percorso di sviluppo, accettando difficilmente impostazioni esterne.

Fonte: MF – Ester Corvi (pag. 2)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.