La Russia chiude il gas alla Ue e lo dirotta in Cina

News nazionali
2 novembre 2021

Il gas europeo è tornato a correre con la Russia che ha chiuso i rubinetti di trasmissione all’UE. Ma i prezzi hanno perso tutti i guadagni delle ore precedenti quando Gazprom ha reso noto che le forniture alla Cina tramite il gasdotto Power of Siberia hanno stabilito un nuovo record il 31 ottobre ed erano superiori di oltre il 19% su base giornaliera. Intanto il petrolio WTI americano è salito di circa l’1% a 84,3 dollari il barile, rimanendo vicino al massimo di sette anni di 85,41 dollari raggiunto la settimana scorsa, grazie alle attese del mercato che l’OPEC + manterrà il progetto di aggiungere solo 400.000 barili a giorno a partire da dicembre durante il meeting di giovedì prossimo. Quanto al gas europeo, secondo Bloomberg i flussi russi in Germania che attraversano un gasdotto importante hanno invertito la rotta e sono scesi a zero durante il fine settimana. La trasmissione di gas che entra a Mallnow, in Germania, è scesa a zero sabato, secondo i dati del gestore Gascade. La Russia ha ripetutamente segnalato che aumenterà i flussi verso l’Europa, ma questo deve ancora accadere.

Fonte: MF – Elena Dal Maso (pag. 2)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.