Altro che rivoluzione verde Pechino spinge sul carbone

News internazionali
11 ottobre 2021

Mentre noi sogniamo a occhi aperti e costringiamo premier e ministri a imbarazzanti bla-bla con Greta Thunberg, la Cina ordina ai responsabili delle miniere di carbone d’innalzare la produzione ai massimi livelli. E si prepara a sputare più CO2 di quanta non ne producano Europa, Africa e America Latina messe insieme. <<La commissione sul carbone – spiegano le agenzie cinesi – ha sollecitato le miniere ad aumentare la produzione senza compromessi e la stessa commissione verificherà che venga garantita la domanda di elettricità e riscaldamento per l’inverno>>. Bando agli induci e alla promessa di attenersi ai Trattati di Parigi. Ordini e direttive che fanno capire quanto le preoccupazioni per la sostenibilità siano lontane da una Cina preoccupata solo a mantenere l’egemonia produttiva. Il carbone rappresenta il 69,9% delle fonti energetiche cinese e il principale propellente delle acciaierie cinesi che garantiscono metà della produzione mondiale. L’illusione più grande di chi sogna la transizione verde è forse quella di realizzare senza l’apporto di un’industria cinese che inquina più di chiunque ma detiene materie prime e tecnologie indispensabili per garantirne la realizzazione.

Fonte: Il Giornale – Gian Micalessin (pag. 15)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.