Idrogeno, in uno studio Acer molte incertezze su conversione delle reti gas

News internazionali
17 luglio 2021

Non è chiaro né dove né se in Europa ci saranno le condizioni per giustificare una conversione a idrogeno puro delle attuali reti del gas naturale e al momento l'idea di una rete paneuropea non sta in piedi: sono nel segno di un forte cautela le conclusioni di un ricognizione effettuata dall'Agenzia europea dei regolatori Aver sulle prospettivi del trasporto dell'idrogeno puro attraverso una ricoversione delle attuali infrastrutture per il metano. "L'Agenzia ha condotto una revisione di numerosi studi incentrati sugli aspetti tecnici e di costo del riutilizzo dell'infrastruttura del gas esistente per l'idrogeno. Gli studi analizzati spaziano tra varie fonti e parti interessate, tra cui l'industria del gas, iniziative multi-partner sull'idrogeno, partnership industriali, università, gruppi di riflessione e altri". A valle di tale lavoro, Acer ha sviluppato un documento riassuntivo sulle possibilità tecniche di riutilizzo sulla base degli studi disponibili, che offre anche una riflessione sulle condizioni tecniche e del mercato dell'idrogeno che potrebbero innescare il riutilizzo dei gasdotti naturali a idrogeno puro. Questi i principali risultati: 1. Il riutilizzo è più economico che costruire da zero: come regola generale, il riuso non presenta sfide tecniche insormontabili ed è più economico della costruzione di nuove reti a idrogeno puro. 2. Modalità di trasporto dell'idrogeno: analogamente al gas naturale, anche i camion e le navi possono trasportare idrogeno puro. In tutti i casi, la distanza e il volume sono i fattori principali che determinano la modalità di trasporto più efficiente in termini di costi . 3. Reti future dell'idrogeno puro: gli studi offrono visioni divergenti sull'estensione futura delle reti dell'idrogeno puro. Tuttavia, diversi studi concludono che, sulla base della domanda industriale di idrogeno, della tecnologia e delle ipotesi sui costi, non vi è alcuna indicazione che una rete paneuropea di idrogeno su larga scala sarebbe giustificata. 4. Il riutilizzo per l'idrogeno può essere subordinato alla presenza di linee ad anello (parallele) nei sistemi di gasdotti, in modo che almeno una stringa possa essere riutilizzata per l'idrogeno puro; a misure per garantire la sicurezza dell'approvvigionamento di gas naturale ai consumatori nella fase di conversione all'idrogeno puro; e a un assorbimento del mercato dell'idrogeno nell'area che serve un corridoio di idrogeno puro. Attualmente, rileva però ancora l'Acer, non è chiaro quando e dove queste condizioni per il riutilizzo saranno soddisfatte in Europa e se saranno soddisfatte del tutto. L'Acer e le autorità di regolamentazione dell'energia continueranno a discutere le prospettive di riutilizzo e saranno pronti a scambiare opinioni con tutte le parti interessate, con l'obiettivo di raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione, oltre a garantire soluzioni convenienti ed economiche a vantaggio dei consumatori di energia, conclude la nota.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.