Gas, tra tagli e sanzioni l’Europa alla ricerca di una strategia comune

News internazionali
29 aprile 2022

 

Lo stop al gas russo in Polonia e Bulgaria ha aperto un nuovo fronte di divisione politica in Europa, che potrebbe essere difficile da ricomporre. Al centro c’è la questione dei pagamenti in rubli. Il mercato sembra convinto che alla fine si troverà una soluzione di compromesso, di conseguenza i prezzi ieri si sono raffreddati. La confusione è però massima, soprattutto in relazione all’escamotage di ottenere che Gazprom sia pagata in rubli senza che i clienti li maneggino direttamente. Alcuni importatori (inclusa Eni) sembrano propensi ad adeguarsi al meccanismo che prevede un doppio conto presso Gazprombank. Gli importatori si trovano tra incudine e martello e Bruxelles viene messa alle strette per chiarire definitivamente la linea di condotta da tenere. Linee guida più precise potrebbero arrivare il 2 maggio nel Consiglio energia.    

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 7)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.