L’Ue e il petrolio russo l’idea del tetto ai prezzi. E gli Usa avvertono: nessuno violi le regole

News internazionali
24 aprile 2022

 

Martedì arriva sui tavoli europei un documento dopo il quale niente sarà più come prima nella guerra economica con la Russia. Si tratta di una proposta della Commissione per ridurre i proventi sul petrolio russo. L’embargo totale può togliere fino a duecento miliardi di dollari l’anno di entrate all’economia russa, togliendo dal mercato circa il 5% delle esportazioni mondiali. I prezzi di greggio e carburante salirebbero per tutti, anche per gli usa. Non a caso la segretaria del tesoro Yellen ha invitato alla prudenza. La proposta prevede un pre-determinato al prezzo che l’Ue è disposta a riconoscere ai produttori russi per il loro petrolio. Un simile meccanismo sarebbe impossibile da applicare al Gnl. L’amministrazione americana minaccia di tagliar fuori dalle transazioni con imprese e mercati qualunque Stato o azienda compri petrolio russo a prezzi superiori al tetto Ue.

Fonte: Corriere della Sera – Federico Fubini (pag. 9)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.