Draghi in Algeria, patto sul gas vale un terzo del metano russo

News nazionali
10 aprile 2022

 

Il viaggio di Mario Draghi alla ricerca del gas comincia da Algeri. È lì che il governo italiano reciderà in buona parte il cordone ombelicale che lo tiene legato al ricatto energetico di Puti. I presidenti dei due paesi firmeranno un accordo che porterà almeno 9 miliardi mc di gas in più dall’Algeria. L’ad di Eni Descalzi ha ipotizzato 9-11 miliardi mc in più sommando il gas algerino a quello proveniente dalla Libia. Nelle prossime settimane, il viaggio di Draghi continuerà in Congo, Mozambico e Angola. Il gas algerino arriverà a rappresentare quasi un terzo di tutto il metano di Mosca. In Congo si cercheranno ulteriori 5 miliardi mentre è stato annunciato un miliardo e mezzo aggiuntivo tramite Tap.  

Fonte: La Repubblica – Ilario Lombardo (pag. 13)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Design Escapes

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.