Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Lo zio Sam costretto a spegnere le trivelle
21/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

Già 16 crac tra i signori del «fracking», l’estrazione di carburante e gas dalle rocce. Il crollo del prezzo del greggio ha inflitto un duro colpo al boom. Il crac più grande finora è stato quello di Samson resources, che nel 2011 era stata comprata per 7,2 miliardi di dollari da un consorzio di investitori guidato dalla società di private equità Kkr.

Fonte: Corriere della Sera – Corriere Economia – Maria Teresa Cometto (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Carbone auf Wiedersehen, svolta verde in Germania

L’offensiva del Green Deal tedesco passa per un superamento del carbone, con la chiusura entro il 2038 delle centrali alimentate da questo combustibile altamente inquinante
[leggi tutto…]

La Turchia di Erdogan lancia la sfida a Eni in Libia

Il presidente turco Erdogan ha annunciato che quest’anno avvierà attività di esplorazione e perforazione nel Mediterraneo nelle zone inquadrate dall’accordo sulla demarcazione dei confini marittimi con la Libia
[leggi tutto…]

Transizione e gas, affare in commissione Industria Senato

La commissione Industria del Senato avvierà a breve un “affare assegnato” sulla transizione energetica e il ruolo del gas e delle altre fonti
[leggi tutto…]