Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Wall Street scommette sulle società del petrolio e prevede prezzi in salita
11/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo che i prezzi delle materie prime hanno toccato il punto di minimo a inizio 2016, negli ultimi mesi la domanda è tornata a superare l’offerta, lasciando presagire una nuova fase rialzista. Gli occhi adesso sono puntati soprattutto sul petrolio e sulla grande spinta per il settore che potrebbe arrivare anche dalla nuova amministrazione Trump.

A frenare l’andamento dei titoli del petrolio è stato soprattutto il barile che non ha visto aumenti significativi nelle quotazioni nei mesi scorsi. Riguardo al petrolio, i paesi dell’Opec e alcuni altri paesi non-Opec, Russia in testa, hanno concordato un taglio della produzione pari a 1,8 milioni di barili al giorno per ridurre le scorte in eccesso.

La domanda di greggio è in crescita con la ripresa dell’economia americana e la produzione ridotta spingeranno in alto le quotazioni.

Fonte: La Stampa, Speciale La Stampa – red. (pag. XV)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]