Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Al via la corsa alle Ipo in Medio Oriente
24/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il proseguire dei piani di Riad di portare in Borsa la gigantesca compagnia petrolifera Saudi Aramco sta spingendo molti paesi del Medio Oriente a rivolgersi ai mercati azionari per privatizzare le loro grandi aziende. Tre anni di prezzi deboli per il greggio, deboli se paragonati ai 100 dollari del periodo 2011-2014, hanno impoverito le casse di molte nazioni. Si inizia ora a guardare alle Borse: è un fenomeno già evidente ma che dovrebbe accelerare. Da inizio anno in Medio Oriente sono state registrate già 32 Ipo per una raccolta complessiva di 1,5 miliardi di dollari. Molti paesi stanno accelerando i tempi per portare in borsa le proprie aziende, poiché temono il flop dell’Opo Armaco. L’esito di questa nuova tendenza, avvisano analisti e banchieri, non è certo.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Balduino Ceppitelli (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]