Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I veti al gasdotto Tap, paradigma di un’Italia da ‘Bollino rosso’
24/03/2017 - Pubblicato in news nazionali

L’inizio dei lavori per costruire l’approdo del gas gasdotto Trans Adriatic Pipeline (Tap) è stato bloccato nei giorni scorsi da un centinaio di attivisti No Tap ai quali il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, dà manforte. Il problema principale è l’ostilità della comunità locale e della regione Puglia governata da Emiliano. Il Tap ha ricevuto l’autorizzazione del Parlamento italiano il 19 dicembre 2013. Sul molo di Costa Morena a Brindisi sono già stoccati i tubi che dovranno costruire la tratta sottomarina del gasdotto che, secondo il ministero dello Sviluppo sarà operativo nel 2020, ma i lavori sono stati bloccati non appena cominciati; il 20 marzo attivisti No Tap hanno fermato i camion giunti per espiantare i primi 33 ulivi, su 221 complessivi, che dopo la posa dei tubi verranno rimessi a dimora.

L’inizio dei lavori per costruire l’approdo del gas gasdotto Trans Adriatic Pipeline (Tap) è stato bloccato nei giorni scorsi da un centinaio di attivisti No Tap ai quali il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, dà manforte. Il problema principale è l’ostilità della comunità locale e della regione Puglia governata da Emiliano. Il Tap ha ricevuto l’autorizzazione del Parlamento italiano il 19 dicembre 2013. Sul molo di Costa Morena a Brindisi sono già stoccati i tubi che dovranno costruire la tratta sottomarina del gasdotto che, secondo il ministero dello Sviluppo sarà operativo nel 2020, ma i lavori sono stati bloccati non appena cominciati; il 20 marzo attivisti No Tap hanno fermato i camion giunti per espiantare i primi 33 ulivi, su 221 complessivi, che dopo la posa dei tubi verranno rimessi a dimora.

Fonte: Il Foglio – Alberto Brambilla (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]

Gas: a novembre frenano le centrali, industria ancora in caduta

Consumi di gas italiani in calo a novembre per una flessione a doppia cifra del termoelettrico, la prima riduzione da nove mesi in questo settore di consumo, e un nuovo forte calo dell'industria che hanno compensato la ripresa della domanda per risca
[leggi tutto…]

Il gas russo apre la via per la Cina: l’Europa non è più l’unico mercato

Per la prima volta un gasdotto russo punta in direzione opposta all’Europa
[leggi tutto…]