Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Usa sfidano con l’export i big di petrolio e gas
14/07/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nei prossimi cinque anni gli Usa esporteranno più gas del Qatar e della Norvegia. In tempo ancora più breve supereranno Kuwait e Nigeria nell’estrazione di petrolio. L’Aie sul suo rapporto annuale sul gas pubblicato ieri, ha dedicato attenzione al fenomeno Usa mentre per il petrolio le previsioni sono di Pira Energy. Gli Usa nel febbraio 2016 hanno inviato all’estero il primo carico di Gnl, e finora dispongono di un solo impianti di liquefazione. Nel gas liquefatto solo l’Australia avrà una capacità maggiore, arrivando a 117,8 Bcm. Il surplus di Gnl è destinato ad aumentare: nel 2022 ci sarà capacità di esportazione per 650 Bcm, in eccesso per 190 Bcm rispetto alla domanda. Fra cinque anni gli Usa controlleranno il 22% dell’output mondiale di Gnl. Anche il petrolio made in Usa promette di diventare sempre più insidioso per l’Opec. Lo shale oil è la causa principale della caduta dei prezzi del greggio. Al momento i flussi di esportazione Usa sono molto variabili.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]