Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Negli Usa scorte record di greggio e benzine
16/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

Altro maxi aumento per le scorte petrolifere Usa, un’altra micro reazione per il prezzo del barile. L’apparente irrazionalità del mercato ha raggiunto il culmine ieri, con il Wti che ha chiuso la seduta quasi invariato a 53,11 dollari nonostante gli stock di greggio e di benzine siano entrambi saliti ai massimi storici. Lo schema si ripete da settimane: l’Eia ( Energy Information Administration) pubblica dati ribassisti e le quotazioni scendono ma dopo poco risalgono velocemente, portandosi addirittura in rialzo. Alcuni analisti ipotizzano che dietro tutto ciò ci sia la mano di un grande speculatore impegnato a difendere posizioni lunghe, se non addirittura di un paese Opec, in quest’ultimo caso un fenomeno inedito.

Fonte: Il Sole24Ore, Finanza e Mercati – Sissi Bellomo (pag.30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]

Eni rivede lo scenario e annuncia rettifiche per 3,5 miliardi

Eni conferma la propria strategia di decarbonizzazione al 2050, ma dopo l’aggiornamento di fine marzo, rivede ulteriormente le proprie stime alla luce dell’emergenza coronavirus
[leggi tutto…]

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]