Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Upstream Iraq, presto operativi i pozzi di Ninive
04/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

L'Iraq spera "nei prossimi mesi" di rendere operativi i pozzi petroliferi dalla provincia di Ninive, incendiati dall'Isis durante l'offensiva sostenuta dagli Usa per riconquistare Mosul. Lo ha reso noto il ministero del Petrolio in un comunicato, spiegando di aver incaricato la North Oil Company di preparare "un piano urgente" per riparare tutti gli oleodotti incendiati dai militanti. Gli impianti petroliferi di Ninive, collocati soprattutto nella regione di Qayyara a sud di Mosul, vengono usati per la produzione di greggio pesante. La regione è stata riconquistata dalle mani dell'Isis nell'agosto del 2016, due mesi dopo il lancio dell'offensiva. Prima di finire sotto il controllo dei militanti a metà del 2014, i due principali oleodotti di Ninive, quello di Qayyarah e di Najma, producevano fino a trentamila barili al giorno.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]