Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Upstream Egitto, Eni fa progressi in Nooros
12/05/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici

Eni, attraverso la messa in produzione del pozzo esplorativo Nidoco North 1X e del pozzo di sviluppo Nidoco North West 4, ha portato la produzione del campo di Nooros, nella concessione di Abu Madi West, a circa 65.000 barili di olio equivalente al giorno (33.000 in quota Eni). E' quanto annuncia una nota del Cane a Sei Zampe. "Questo nuovo traguardo, raggiunto in soli 10 mesi dalla scoperta avvenuta a luglio 2015, rappresenta un'ulteriore conferma della strategia di Eni di esplorazione near field indirizzata su attività a elevato valore che consentano un rapido sviluppo delle scoperte attraverso le infrastrutture già esistenti", prosegue la nota. La produzione giornaliera di Nooros, di cui circa 10 milioni di metri cubi sono rappresentati da gas e 5.000 barili da condensato, "darà un contributo importante alla riduzione delle importazioni di gas ed alla fornitura di energia a basso costo per lo sviluppo dell'Egitto", si legge. Il prossimo obiettivo per Eni è di incrementare la produzione fino a 140.000 boe al giorno entro la fine del 2016, attraverso la perforazione di ulteriori pozzi. Inoltre, Eni continuerà le attività di esplorazione nella licenza dove è stato individuato del potenziale ulteriore.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]