Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Upstream Angola, nuova scoperta Eni
04/06/2019 - Pubblicato in news internazionali

Eni ha effettuato la quinta scoperta a olio nell'arco di un anno nel Blocco 15/06, nell'offshore ultraprofondo dell'Angola. Il pozzo è stato perforato sul prospetto esplorativo di Agidigbo. La nuova scoperta è stimata contenere tra i 300 e i 400 milioni di olio in posto, con ulteriore potenziale. E' quanto comunica la compagnia in una nota. "Il pozzo Agidigbo-1 NFW è stato perforato dalla nave di perforazione West Gemini in una profondità d'acqua di 275 metri e ha raggiunto una profondità totale di 3.800 metri. Agidigbo-1 NFW ha provato una singola colonna mineralizzata comprendente 60 metri di gas al top del reservoir e 100 metri di olio leggero. La mineralizzazione è contenuta in sabbie del Miocene Inferiore con buone proprietà petrofisiche. L'intero potenziale della scoperta verrà valutato con una campagna di delineazione che avverrà all'inizio del 2020", spiega Eni. Data la prossimità con gli impianti del West Hub, "ad appena 10 km", la produzione di Agidigbo potrà essere velocizzata, ed "estenderà il plateau produttivo della FPSO Armada Olombendo", specifica Eni. Questa è la quinta scoperta di natura commerciale effettuata da quando la JV del Blocco 15/06 ha rilanciato la sua campagna esplorativa un anno fa. Agidigbo segue le scoperte di Kalimba, Afoxé, Agogo e Ndungu; Eni è presente nel Paese sin dal 1980, e ha oggi una produzione equity pari a 150.000 barili di olio equivalente/giorno. Nel Blocco 15/06 Eni opera i progetti di sviluppo West Hub e East Hub che producono attualmente 155.000 barili giorni di olio (100%). Eni è anche operatore del blocco onshore Cabinda Norte.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas Intensive, "la battaglia sullo spread di prezzo è alla fase decisiva"

Intervista a Paolo Culicchi, voce storica dell'industria manifatturiera e energy intensive italiana e presidente del consorzio dei grandi consumatori di gas Gas Intensive
[leggi tutto…]

L’industria del gas taglia le emissioni di metano

La direzione è stata messa nero su bianco nella Strategia Ue presentata a ottobre che fissala road map per ridurre le emissioni di metano sia nel Vecchio Continente che a livello internazionale
[leggi tutto…]

Il Tap è operativo: in Italia è giunto il primo gas azero

Il gasdotto Tap è finito. E non solo, ha cominciato a funzionare. Lo ha annunciato nei giorni scorsi la società, raccontando di aver avviato le operazioni commerciali
[leggi tutto…]