Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’ultima sbandata di Wall Street
30/05/2016 - Pubblicato in news internazionali,stoccaggi

Dal trading allo stoccaggio. A Wall Street ci sono due nuove passioni: petrolio e gas naturale. Due settimane fa il Financial Times ha rivelato che la quota di Goldman Sachs nel settore dello stoccaggio di gas naturale è più significativa di Chevron ed Exxon Mobil, i due colossi statunitensi che come core business hanno proprio le materie prime energetiche. Ma Goldman Sachs non è la sola. Anche Well Fargo, Morgan Stanley e Jp Morgan si stanno attrezzando.

Fonte: Corriere della Sera, Corriereconomia – Fabrizio Goria (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]