Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Con Udine e Milano via alle gare per il gas
22/11/2015 - Pubblicato in news nazionali

La scorsa settimana è stato pubblicato il primo bando da parte dell’Atem 2 di Udine, che raccoglie 18 comuni nei quali buona parte della rete del gas è oggi gestita dall’Amga (gruppo Hera). Entro la fine dell’anno dovrebbero arrivare a destinazione i bandi di altre importanti realtà. Come l’Atem Milano 1, che raggruppa 7 comuni la cui rete è in buona parte gestita da A2A. Il comune di Milano, stazione appaltante cui gli altri enti locali hanno delegato il compito di bandire la gara, ha approvato in questi giorni la delibera con gli indirizzi per definire il bando. Nel frattempo gli atti relativi alla competizione sono stati inviati all’Autorità dell’energia, che dovrebbe concludere l’istruttoria in un mese. In fase avanzata sono gli Atem di Trieste, Varese 2, Lecco 1, Brescia 3, Savona 2, Lodi 1, Monza e Brianza 1 e 2, Novara 1, che dovrebbero pubblicare i bandi nel primo semestre 2016. Queste competizioni saranno probabilmente la strada attraverso la quale avverrà un consolidamento del mercato, oggi in mano a cinque player più importanti (Italgas, 2iRetegas, A2A, Hera e Iren).

Fonte: Il Sole 24 ore, Impresa & Territori – Laura Serafini (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]