Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trivelle, nuova caccia ai giacimenti
15/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Si rimettono in movimento le procedure per la ricerca e lo sfruttamento dei giacimenti nazionali di metano e di petrolio, e si mettono in movimento anche le associazioni nimby. L’attività di utilizzo dei giacimenti per ora è soprattutto cartacea. Il ministero dell’Ambiente ha verificato e approvato il modo in cui sono stati rispettate le prescrizioni ecologiche in diversi progetti: approvato il mondo di conduzione delle ricerche per un giacimento che potrebbe essere in Adriatico al largo di Brindisi e Ostuni e consenso anche a un progetto sul giacimento Clara al largo di Ancona. Approvate anche le procedure per alcuni aspetti dei progetti di terminale di rigassificazione di metano liquido al largo delle coste toscane e a Rosignano (Livorno) e per un attracco per le petroliere al largo di Pescara.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Jacopo Giliberto (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]