Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trivelle, botta e risposta Guidi – Regione Puglia
12/01/2016 - Pubblicato in news nazionali

Se da una parte, infatti, il ministro Federica Guidi rassicura che in Adriatico non è stata autorizzata alcuna trivellazione, dall'altra arriva immediata la risposta del governatore della Puglia, Michele Emiliano, che annuncia il ricorso della Regione, sottolineando inoltre di non essere stato avvisato dal ministero che «sarebbe stata concessa la dodicesima autorizzazione alle prospezioni finalizzata alla ricerca di idrocarburi in Puglia». « Nell'Adriatico non è stata autorizzata alcuna trivellazione», sostiene invece il ministro Guidi, «le proteste di ambientalisti e Regioni sono solo un polverone». Per la Guidi, i permessi sono solo per prospezioni e sono oltre le 12 miglia dalla costa. Ma i comitati anti-trivelle chiedono una moratoria immediata di tutte le attività offshore. Non solo. Gli stessi comitati hanno chiesto alla Corte Costituzionale un rinvio della camera di consiglio fissata per domani per pronunciarsi sui referendum. E questo perché hanno intenzione di sollevare un conflitto di attribuzione nei confronti dello Stato, come sollecitato dallo stesso governatore Emiliano. Dopo il governatore della Puglia, anche il suo collega del Veneto, Luca Zaia, ha promesso battaglia contro i petrolieri.

Fonte: Il Messaggero ​

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sfida verde dell’Europa al mondo: mille miliardi, neutralità Co2 nel 2050

La Commissione europea ha presentato ieri una nuova e ampia strategia ambientale che nei prossimi anni avrà impatto su tutti i settori: dall’industria all’agricoltura, dai trasporti all’energia.
[leggi tutto…]

Il gas del Tap cerca il raddoppio

Si deciderà a metà 2020 il raddoppio del gasdotto Tap
[leggi tutto…]

Emissioni, meglio tassarle alle frontiere

Per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che servono a fronteggiare l’emergenza climatica, uno dei rimedi suggeriti dalla Presidente della Commissione europea, von der Lyen, è quello di tassare le emissioni per incentivare i produttori
[leggi tutto…]