Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan
17/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha replicato dicendo che intensificherà le operazioni. Si complica quindi la situazione dell’isola. Dopo gli Stati Uniti, che sono scesi in campo a fianco dell’Ue, a complicare la situazione ci si è messa anche la Russia, alleata della Turchia e interessata a limitare l’autonomia energetica dell’Europa, che ha chiesto di portare la questione al Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Intanto, a Bruxelles si studiano le prossime mosse.

Fonte: La Stampa – Marta Ottaviani (pag. 16)

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]

Gas, ancora fumata nera tra Mosca e Kiev

Ancora un nulla di fatto tra Russia e Ucraina nel nuovo trilaterale con la Ue su un nuovo contratto di transito del gas russo verso l'Europa
[leggi tutto…]