Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan
17/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha replicato dicendo che intensificherà le operazioni. Si complica quindi la situazione dell’isola. Dopo gli Stati Uniti, che sono scesi in campo a fianco dell’Ue, a complicare la situazione ci si è messa anche la Russia, alleata della Turchia e interessata a limitare l’autonomia energetica dell’Europa, che ha chiesto di portare la questione al Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Intanto, a Bruxelles si studiano le prossime mosse.

Fonte: La Stampa – Marta Ottaviani (pag. 16)

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]