Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan
17/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha replicato dicendo che intensificherà le operazioni. Si complica quindi la situazione dell’isola. Dopo gli Stati Uniti, che sono scesi in campo a fianco dell’Ue, a complicare la situazione ci si è messa anche la Russia, alleata della Turchia e interessata a limitare l’autonomia energetica dell’Europa, che ha chiesto di portare la questione al Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Intanto, a Bruxelles si studiano le prossime mosse.

Fonte: La Stampa – Marta Ottaviani (pag. 16)

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]