Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trevi, due contratti da 100 milioni
04/09/2015 - Pubblicato in news nazionali

Due nuove commesse per un valore complessivo di 100 milioni dollari per il gruppo Trevi. La società cesenate quotata a Piazza Affari, attiva nell’ingegneria del sottosuolo e nel settore delle perforazioni, ha comunicato ieri di aver siglato due nuovi contratti nel settore oil&gas. La divisione Drillmec ha firmato un contratto del valore di circa 60 milioni di dollari per la fornitura di attrezzatura specializzata per due impianti di tipo semisommergibili con un «contractor di primaria importanza» nel campo delle perforazioni, si legge nel comunicato del gruppo. L’attrezzatura verrà realizzata presso lo stabilimento di Piacenza e assemblata a Batam, in Indonesia, dove sarà consegnata verso la fine del 2016. In secondo luogo, la divisione Petreven ha invece firmato un nuovo contratto con una primaria società internazionale italiana specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella geotermia in Cile per la fornitura di servizi di perforazione nel cantiere geotermico di Cerro Pavellon. Il valore della commessa è pari a circa 40 milioni di dollari ed ha una durata di 34 mesi.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Mo.D (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]