Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio
20/01/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare. Il giacimento si trova a largo delle coste angolane. L’azienda ha comunicato che la danese Maersk Drilling sarà incaricata del processo di esplorazione che raggiungerà i 3.628 metri di profondità. Le operazioni dovrebbero durare 8 mesi per un costo di 46,3 milioni di euro. L’Angola rimane il secondo paese produttore di petrolio nell’Africa sub-sahariana dopo la Nigeria, con una produzione di 1,37 milioni di barili al giorno.

Fonte: La Stampa – Lorenzo Simoncelli (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’industria del gas taglia le emissioni di metano

La direzione è stata messa nero su bianco nella Strategia Ue presentata a ottobre che fissala road map per ridurre le emissioni di metano sia nel Vecchio Continente che a livello internazionale
[leggi tutto…]

Il Tap è operativo: in Italia è giunto il primo gas azero

Il gasdotto Tap è finito. E non solo, ha cominciato a funzionare. Lo ha annunciato nei giorni scorsi la società, raccontando di aver avviato le operazioni commerciali
[leggi tutto…]

Tariffe trasporto gas, Acer valuta un tetto ai moltiplicatori

L'Acer ha avviato una consultazione sulla revisione dei criteri di formazione delle tariffe del gas per la capacità a breve termine
[leggi tutto…]