Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Transizione e phase-out, sindacati chiedono incontro al Governo
23/07/2019 - Pubblicato in news nazionali

Una “convocazione urgente di un incontro” per discutere delle modalità della transizione energetica e in particolare del phase-out del carbone. E’ quanto chiedono le segreterie nazionali di Cgil Cisl Uil e le Federazioni di categoria Filctem, Flaei e Uiltec al premier Giuseppe Conte e ai ministri Luigi Di Maio (Mise) e Sergio Costa (Minambiente). In una lettera, hanno spiegato che la transizione energetica ha aperto una fase molto delicata per il futuro industriale, partendo dai siti soggetti al phase-out del carbone. Serve un costante monitoraggio degli obiettivi contenuti nel Pniec e degli impegni internazionali sottoscritti dal nostro Paese. La transizione, proseguono i sindacati, necessita inoltre “di un insieme di interventi strutturali di sistema finalizzati alla sicurezza e sviluppo della rete, tra i quali la costruzione e messa in esercizio di un limitato numero di centrali turbogas, indispensabili a garantire la transizione”. Interventi che “comportano investimenti economici rilevantissimi”. Pertanto, i sindacati ritengono “non più rinviabile un ‘focus’ specifico dei progetti presentati per la sostituzione delle centrali elettriche a carbone e per la procedura autorizzativa che il Governo vuole seguire per dare rapida certezza di realizzazione agli investimenti proposti da parte dei produttori di energia ed a quelli strutturali di sistema necessari al compimento della transizione energetica italiana”.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]