Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tempa Rossa, un mese per l’accordo
12/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Nei prossimi 20-30 giorni si troverà l’intesa per superare lo stallo nel quale si trova da anni il giacimento petrolifero di Tempa ossa in Basilicata. Ieri mattina a Palazzo Chigi si sono incontrati Regione Puglia, Eni, Ministero dello sviluppo economico e ministero dei beni culturali. Total, che gestisce il giacimento insieme a Shell e Mitsui, ha chiesto l’autorizzazione per trasportare il greggio non più nella raffineria di Taranto attraverso l’oleodotto Val d’Agri, ma attraverso decine di autocisterne al giorno, negli impianti di Roma e Falconara Marittima. Il vicesindaco e assessore all’ambiente De Franchi chiede ad Eni e Total che sostengano l’orientamento dell’amministrazione di privilegiare, in una logica di sostenibilità ambientale, il trasporto green partendo da quello pubblico.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Domenico Palmiotti (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]