Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tempa Rossa, un mese per l’accordo
12/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Nei prossimi 20-30 giorni si troverà l’intesa per superare lo stallo nel quale si trova da anni il giacimento petrolifero di Tempa ossa in Basilicata. Ieri mattina a Palazzo Chigi si sono incontrati Regione Puglia, Eni, Ministero dello sviluppo economico e ministero dei beni culturali. Total, che gestisce il giacimento insieme a Shell e Mitsui, ha chiesto l’autorizzazione per trasportare il greggio non più nella raffineria di Taranto attraverso l’oleodotto Val d’Agri, ma attraverso decine di autocisterne al giorno, negli impianti di Roma e Falconara Marittima. Il vicesindaco e assessore all’ambiente De Franchi chiede ad Eni e Total che sostengano l’orientamento dell’amministrazione di privilegiare, in una logica di sostenibilità ambientale, il trasporto green partendo da quello pubblico.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Domenico Palmiotti (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]