Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tariffe gas Germania, Crippa: “Rischio alterazione concorrenza”
21/05/2019 - Pubblicato in news nazionali

Il Governo prende posizione sulla spinosa questione della tariffe di trasporto gas tedesche, al centro di polemiche non solo in Italia per le ripercussioni sui prezzi del gas a livello europeo. Intervenendo oggi all’Eurelectric Power Summit in corso a Firenze, il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico Davide Crippa ha lamentato infatti che, “pur in un contesto di crescente integrazione del mercato europeo del gas, e delle regole che disciplinano tale mercato, vediamo che in Germania e in Francia vigono o sono in corso di approvazione regimi tariffari che generano effetti sfavorevoli e penalizzanti per tutti i cittadini”. Secondo Crippa, è “necessario aumentare le interconnessioni e favorire il recepimento delle direttive europee per la condivisione dell’energia”. Al Summit di Eurelectric è intervenuto anche il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, che ha tra l’altro evidenziato il rischio di una eccessiva invadenza degli investitori extra-Ue. “Dobbiamo fare attenzione a chi arriva per allargare il controllo sulle infrastrutture europee” e vigilare su una “gestione degli impianti da parte di soggetti che non hanno i nostri stessi obiettivi”, ha affermato Tajani, avvertendo che “ne va della sovranità e dell’indipendenza dell’Unione”.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]