Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tap ancora fermo: Tar Lazio sospende l’espianto degli ulivi
07/04/2017 - Pubblicato in news nazionali

Nel Salento il cantiere del gasdotto Tap è costretto a fermarsi ancora una volta. I giudici amministrativi del Lazio, con decreto cautelare n. 1753/2017, hanno infatti sospeso l’espianto degli ulivi nell’area del microtunnel - che per la verità è già stato effettuato in gran parte - accogliendo il ricorso della Regione Puglia. La sospensione vale sino al 19 aprile, quando il collegio andrà in camera di consiglio per decidere nel merito. Tap ha comunicato che «si atterrà rispettosamente a quanto disposto dal decreto». Il Tar ha specificato che la sospensione è «ai soli fini dell’immediato riesame dell’atto impugnato da parte del ministero dell’Ambiente con riferimento sia alle osservazioni e alle competenze della Regione, sia in base all’avvenuta presentazione al ministero, da parte di Tap, di istanza di verifica di assoggettabilità a Via del progetto esecutivo relativo alla realizzazione del microtunnel». Nel provvedimento di sospensione, il Tar dice che tutto ciò deve condurre alla «ottimizzazione» e all’«adeguato scaglionamento temporale degli interventi, in considerazione dei tempi tecnici necessari». Questo «senza pregiudizievoli situazioni di stallo», considerato, scrive il Tar del Lazio, che il gasdotto è «di importanza strategica nazionale», che «le modalità di realizzazione debbono ritenersi definitivamente approvate ma con puntuali misure di mitigazione ambientale» e che «la fase esecutiva richiede la leale collaborazione tra le autorità amministrative».

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Domenico Palmiotti (pag. 9)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]