Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Tanto gas tra Egitto , Israele e Cipro l’Italia non sprechi l’occasione”
01/04/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Descalzi conferma che esiste il rischio di rimanere schiacciati tra i dazi Usa e le sanzioni russe. Elogia Calenda perché vuole aprire il “canale Sud” del Mediterraneo e creare un grande hub tra Egitto, Israele e Cipro. Il nuovo hub però non deve essere conflittuale rispetto a Mosca, ma deve essere complementare. Sottolinea che i rapporti tra Europa e Russia sono fortissimi: il 40-45% del fabbisogno di gas viene dalla Russia. A tal proposito, sottolinea Descalzi, non si può rimanere nelle mani di un fornitore solo. Ci sono alternative energetiche da sviluppare e poi c’è il nuovo hub. Si tratta solo di non sprecare l’occasione.

Fonte: Corriere della Sera – Raffaella Polato (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]