Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Tanto gas tra Egitto , Israele e Cipro l’Italia non sprechi l’occasione”
01/04/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Descalzi conferma che esiste il rischio di rimanere schiacciati tra i dazi Usa e le sanzioni russe. Elogia Calenda perché vuole aprire il “canale Sud” del Mediterraneo e creare un grande hub tra Egitto, Israele e Cipro. Il nuovo hub però non deve essere conflittuale rispetto a Mosca, ma deve essere complementare. Sottolinea che i rapporti tra Europa e Russia sono fortissimi: il 40-45% del fabbisogno di gas viene dalla Russia. A tal proposito, sottolinea Descalzi, non si può rimanere nelle mani di un fornitore solo. Ci sono alternative energetiche da sviluppare e poi c’è il nuovo hub. Si tratta solo di non sprecare l’occasione.

Fonte: Corriere della Sera – Raffaella Polato (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]