Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tagli alla produzione e maltempo in Usa. Petrolio a 70 dollari
12/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Le quotazioni del petrolio del Brent del Mare del Nord hanno superato quota 70 dollari al barile per la prima volta da dicembre 2014. I prezzi del greggio sono tornati sui massimi degli ultimi tre anni dopo che mercoledì sera negli Stati Uniti il dato sulle scorte settimanali negli Usa, è sceso ben oltre le previsioni. Ma anche le tensioni geopolitiche, hanno contribuito fin dalla mattina ad alimentare le speculazioni. Infine ieri il ministro dell’Energia degli Emirati Arabi e presidente dell’Opec Souheil Al-Mazrouei ha sottolineato che i paesi produttori di petrolio sono in grado di mantenere in equilibrio domanda e offerta, rispettando gli accordi del 2016. Mazrouei si aspetta “una buona crescita della domanda” perché gli stock hanno continuato a diminuire, ma l’Opec deve “ancora ridurre di 100 milioni di barili ulteriori” la produzione.

Fonte: La Repubblica – Red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]