Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il super euro travolge dollaro e sterlina, frena il petrolio
04/09/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nei giorni passati il cambio fra euro e dollaro ha superato quota 1,20, toccando i massimi degli ultimi due anni e mezzo a 1,2070. A spingere al rialzo la moneta unica sono le crescenti aspettative per la riduzione degli stimoli monetari da parte della Banca Centrale Europea, mentre gli investitori paiono estremamente dubbiosi in merito alle tempistiche dei prossimi ritocchi dei tassi da parte della Federal Reserve. Resta ancora debole il greggio, anche dopo i danni agli impianti dell’uragano che ha colpito gli usa. Le quotazioni del Wti, il benchmark americano per il petrolio sono scambiate a 47,30 dollari per barile, mentre il Brent nord europeo è trattato a 52,70 dollari.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]