Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Stoccaggio di Gnl, un terminal a Livorno
29/04/2018 - Pubblicato in news nazionali

Presto anche Livorno avrà un suo hub per lo stoccaggio e la distribuzione di Gnl (gas naturale liquefatto) grazie all’alleanza tra Eni e gruppo portuale labronico Neri. Alla fine di febbraio è stata infatti costituita la newco Livorno Lng Terminal, partecipata con quote paritetiche da Costiero Gas Livorno, una joint-venture (jv) tra Enifuel e Liquigas (società attiva nella distribuzione di Gpl), e Neri Vulcangas Investimenti, jv tra Neri Depositi Costieri e Società Italiana Gas Liquidi — Vulcangas (anch’essa operante nella distribuzione di Gpl). L’obiettivo della nuova società è proprio la realizzazione, all’interno del porto di Livorno, di un deposito costiero per il Gnl, con una capacità iniziale di 4.500 metri cubi che in una seconda fase verrà poi portata a 9.000 metri cubi. «La nuova struttura — spiegano i promotori — sorgerà in una posizione strategica del porto di Livorno e potrà creare sinergie anche con altri impianti similari presenti in zona». L’impianto consentirà la ricezione e lo stoccaggio di Gnl, approvvigionato tramite navi gasiere, per la sua successiva distribuzione mediante autocisterne e navi di piccole dimensioni (bettoline), per il rifornimento delle stazioni di servizio stradali e delle navi in transito nello scalo. L’investimento complessivo stimato dai soci di Livorno Lng Terminal è di 50 milioni di euro e il progetto è già stato giudicato co-finanziabile da parte della Commissione europea nell’ambito del programma Gainn4Sea. La costituzione di Livorno Lng Terminal rappresenta di fatto la definizione dei rapporti interni tra i soci: «Un grande traguardo dopo un lungo lavoro negoziale, che ha visto l’intervento — di numerosi consulenti tecnici e legali sia dal lato di Costiero Gas Livorno che da quello di Neri Vulcangas Investimenti. Nello stesso tempo rappresenta l’inizio di un’iniziativa imprenditoriale, diretta alla realizzazione di un investimento in un settore ormai considerato strategico nel panorama delle energie alternative». 

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – v.d.c. (pag. 47)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]