Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sorgenia in tilt, recupero rinviato al 2021
17/11/2015 - Pubblicato in news nazionali

Per domani l'a.d. Gianfilippo Mancini, scrive Il Messaggero, avrebbe convocato presso il quartier generale del gruppo gli ad di B.Mps , Intesa  Sanpaolo , Unicredit , Ubi, B.P.Milano , Banco Popolare  per abbozzare le nuove linee del progetto che dovrebbe essere approvato dal cda previsto per giovedì 26 novembre.  Ieri Mancini, prosegue il giornale, avrebbe avuto un incontro preliminare con i capi dei crediti degli stessi istituti prospettando una panoramica della situazione. Mancini rimetterà  mano al piano che prevedrà uno spostamento di un anno (al 2018) della capacity payment, cioè i finanziamenti pubblici basati su aste competitive con un introito atteso di circa 64 mln, inferiore agli 80 previsti dal piano. Il recupero dei crediti previsto per il 2019 dovrebbe essere rinviato al 2021.
 

Fonte: Il Messaggero

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Effetto shock sul petrolio: il barile vola del 14%

L’attacco che ha dimezzato la produzione di petrolio dell’Arabia Saudita ha messo a nudo la vulnerabilità di un pilastro del sistema energetico mondiale
[leggi tutto…]

Riad mobilita le riserve per evitare il caro-petrolio

Oltre alle questioni relative alla sicurezza sono gli effetti economici e finanziari provocati dall’attacco alle due raffinerie saudite a preoccupare la comunità internazional
[leggi tutto…]

Russia e Ucraina riaprono la partita delle forniture di gas

E’ in procinto di scadere il contratto decennale che regola il transito di gas russo attraverso l’Ucraina e l’UE
[leggi tutto…]