Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam, a febbraio ok di Bei al Tap
10/01/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Si riunirà nei primi giorni di febbraio il board della Banca europea degli investimenti, chiamato a deliberare il maxi-prestito agevolato richiesto dal consorzio Tap Ag, che sviluppa il gasdotto Trans-Adriatic pipeline. Sembra solo questione di poche settimane per ottenere un finanziamento di 1,5 miliardi di uro, rispetto ai 2 miliardi di euro richiesti alla Bei ad agosto 2015. I lavori proseguono come da tabella di marcia anche nella porzione italiana del gasdotto, sulle coste pugliesi di Meledugno, quella che ha registrato più interruzioni per le proteste della popolazione locale. I lavori dovranno essere completati entro il 2020, quando è previsto che le prime forniture di gas raggiungano l’Italia. Sarà la Turchia il primo paese a ricevere il gas azero già da fine 2018, quando sarà completato il gasdotto transanatolico Tanap, di cui Tap sarà la prosecuzione. Snam, che è tra gli azionisti del consorzio Tap con una quota del 20% si aspetta che il contributo di questo società e delle altre consociate Gca e Italgas salga fino a 200 milioni nel 2021.

Fonte: MF, Mercati – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]