Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Shell raddoppia l’utile 2017
02/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

Utili annuali più che raddoppiati da 7,1 a 15,7 miliardi di dollari per Royal Dutch Shell, che grazie all’aumento dei prezzi del greggio e della produzione ha presentato risultati superiori alle attese e ai massimi livelli da tre anni. Il cash flow annuale è aumentato del 73% a 35,7 miliardi di dollari, mentre nell’ultimo trimestre 2017 è stato deludente, scendendo del 21% a 7,3 miliardi. Gli utili trimestrali sono più che raddoppiati a 4,3 miliardi , in seguito a una performance particolarmente positiva nei settori esplorazione e produzione. Raffinazione e marketing hanno invece registrato una flessione degli utili sia trimestrali che annuali. Il 2017 è stato «un anno decisivo» per Shell, ha detto ieri il ceo Ben van Beurden, grazie anche a un aumento del greggio di 10 $ al barile in media. Il gruppo, ha aggiunto, ha dimostrato che l’acquisizione da 35 miliardi di sterline di BG Group è stata una mossa giusta. Il numero uno europeo del settore si avvicina ora all’obiettivo agognato di superare il rivale americano Exxon Mobil, che presenterà oggi i risultati annuali.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Nicol Degli Innocenti (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]