Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Lo shale oil Usa comincia a tagliare la produzione
02/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Per la prima volta dopo tanti anni, i big americani dello shale stanno iniziando a ridurre la produzione di petrolio e gas, piegandosi alla realtà che il surplus globale manterrà i prezzi in stato di depressione. Riferisce il Wall Street Journal che i tagli alla produzione sono in netto contrasto rispetto allo scorso anno, quando molti player americani hanno tenuto aperti i rubinetti mentre i prezzi precipitavano da 100 dollari al barile a quasi 30.

Fonte: MF – Manuele Costa (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]