Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sen, le proposte del Free (con l'accento sul clima)
28/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Dopo le polemiche delle scorse settimane sulla questione dell'aggiornamento della Sen, il Coordinamento Free si è fatto avanti e ha chiesto di poter essere coinvolto nelle consultazioni del governo per dare un proprio contributo alla stesura della strategia energetica. La proposta dell'associazione è contenuta all'interno di un documento presentato mercoledì alla Camera dei Deputati, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente onorario Free GB Zorzoli, il presidente della commissione ambiente della Camera Ermete Realacci, il deputato Pippo Civati e il senatore Gianni Girotto. Dietro l'idea di un mutamento apparentemente solo letterale nella sigla (da Sen a Sec), il Coordinamento Free sostiene la necessità di un passaggio concettuale dalla definizione di una strategia energetica nazionale alla messa a punto di una strategia energetico-climatica, che tenga pertanto in considerazione anche gli obiettivi della Cop21 di contenimento del riscaldamento globale. Ma non basta l'inserimento della questione climatica nell'equazione: le oltre 20 associazioni nel settore delle rinnovabili e dell'efficienza rappresentate da Free chiedono che la strategia sia il più possibile condivisa, che abbia un orizzonte temporale al 2050 con indicazioni operative al 2030 e che gli obiettivi e le azioni definiti siano settoriali, ma coerenti con il quadro complessivo.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]