Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sen, le proposte del Free (con l'accento sul clima)
28/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Dopo le polemiche delle scorse settimane sulla questione dell'aggiornamento della Sen, il Coordinamento Free si è fatto avanti e ha chiesto di poter essere coinvolto nelle consultazioni del governo per dare un proprio contributo alla stesura della strategia energetica. La proposta dell'associazione è contenuta all'interno di un documento presentato mercoledì alla Camera dei Deputati, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente onorario Free GB Zorzoli, il presidente della commissione ambiente della Camera Ermete Realacci, il deputato Pippo Civati e il senatore Gianni Girotto. Dietro l'idea di un mutamento apparentemente solo letterale nella sigla (da Sen a Sec), il Coordinamento Free sostiene la necessità di un passaggio concettuale dalla definizione di una strategia energetica nazionale alla messa a punto di una strategia energetico-climatica, che tenga pertanto in considerazione anche gli obiettivi della Cop21 di contenimento del riscaldamento globale. Ma non basta l'inserimento della questione climatica nell'equazione: le oltre 20 associazioni nel settore delle rinnovabili e dell'efficienza rappresentate da Free chiedono che la strategia sia il più possibile condivisa, che abbia un orizzonte temporale al 2050 con indicazioni operative al 2030 e che gli obiettivi e le azioni definiti siano settoriali, ma coerenti con il quadro complessivo.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]