Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sen, se ne occuperà anche la commissione Ambiente
02/02/2017 - Pubblicato in news nazionali,normativa

La commissione Ambiente del Senato ha chiesto ieri l'assegnazione di un affare sui profili ambientali della Strategia energetica nazionale. La richiesta nello specifico, approvata dalla commissione, è arrivata dal senatore Pd, Stefano Vaccari, con l'intento “di definire le specifiche di carattere ambientale a cui tale strategia dovrebbe attenersi”. Dopo la notizia del coinvolgimento da parte del ministero di Snam Rete Gas e Terna con la consulenza del Bastono Consulting Group nella scrittura della nuova Sen, il Parlamento continua a chiedere spiegazioni reclamando un ruolo per le commissioni competenti. Sempre ieri il sottosegretario allo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto, ha difeso al Senato le scelte operate sino ad ora dal ministero. “Per la revisione della Strategia energetica nazionale – ha ribadito – è stato costituito “il gruppo di lavoro Sen”. L'attività, ha proseguito, “è stata messa a punto attraverso il confronto e la collaborazione di vari soggetti specializzati, tra cui Cnr, Enea, Ispa, Rse, Politecnico di Milano, Gse, Terna e Snam Rete Gas”. La partecipazione di queste due ultime, ha specificato, “è un attività propedeutica, per individuare le scelte strategiche e non sostituisce l'attività di ricostruzione tecnica”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]