Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La scommessa di Eni sulla fusione nucleare
10/03/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La ratio è chiara: spingere sempre più il pedale sulla diversificazione del mix energetico verso forme di energia con un sempre minore impatto ambientale. Ecco perché Eni ha deciso di scommettere sulla fusione nucleare, che si presente come una fonte virtualmente illimitata, con costi trascurabili per il combustibile, senza emissioni e scarti e senza il rischio di esplosione. Per farlo il gruppo guidato da Claudio Descalzi ha scelto la strada di un duplice accordo con i Massachusetts Institute of Technology (Mit), con cui collabora da dieci anni, e con una sua creature, il Commonwealth Fusion System (Cfs). Il progetto con Csf si snoda lungo un periodo di circa 15 anni con un investimento complessivo di circa 2,5 miliardi di dollari.

Fonte:Il Sole 24Ore, Finanza e mercati – Celestina Dominelli (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]