Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Scivolone per Brent e Wti. Timori di cali nei consumi
25/06/2016 - Pubblicato in news internazionali

Proprio quando i prezzi del greggio sembravano aver trovato un certo equilibrio, per effetto del calo dell’offerta e di una certa brillantezza dei consumi, la notizia della vittoria della Brexit è stata accolta dai mercati con una serie di forti ribassi per il Brent e il Wti, che hanno lasciato sul terreno quasi il 5%. Si tratta del maggior calo giornaliero dal 18 aprile giorno in cui non si raggiunse l’accordo sul congelamento dei livelli produttivi a Doha. Ora il timore dei mercati è legato all’andamento dell’economia mondiale, si prevede infatti un rallentamento economico e di conseguenza una frenata dei consumi di petrolio.

Fonte: Il Sole24 Ore – B. Ce. (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, accordo con Rina sull'idrogeno

Snam e Rina, primario player globale attivo nel campo dei servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per avviare una collaborazione nel settore dell'idrogeno
[leggi tutto…]

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]