Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”
17/02/2020 - Pubblicato in news internazionali

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimenti. Adesso però il blocco imposto alle esportazioni dal generale Haftar ha prosciugato anche la più grande risorsa libica. “Se il blocco continua – avverte Sarraj- la conseguenza sarà una crisi finanziaria catastrofica”. La situazione disastrosa è stata confermata dalla compagnia nazionale, la Noc, che ha precisato come la produzione di greggio sia crollata a 163 mila barili al giorno, da 1,2 milioni di metà gennaio.

Fonte: La Stampa – Giordano Stabile (pag. 5)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]