Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, un tappo subacqueo per chiudere i pozzi
13/04/2017 - Pubblicato in news nazionali

C’è stato un ulteriore passo in avanti dell’industria petrolifera per garantire la sicurezza delle estrazioni dei giacimenti off-shore: il gruppo italiano Saipem- Sonsub ha realizzato infatti a Trieste la struttura più tecnologicamente avanzata per tappare un pozzo subacqueo a cui erano saltate le valvole di sicurezza, impedendo la fuoriuscita di olio e gas in mare aperto. Il macchinario molto pesante e controllato a distanza, è capace di operare in grandi profondità. Fatta eccezione per una sola componente tutto il resto è Made in Italy.  

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – R. Fi. (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]