Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, il mercato approva il piano
29/10/2015 - Pubblicato in news nazionali

Il Cda di Saipem ha approvato i conti del terzo trimestre e dei nove mesi, con quest'ultimi che vedono una perdita netta di 866 milioni di euro (dall'utile di 212 milioni del 2014), un Ebit di -640 milioni (su cui pesano le svalutazioni) e acquisizione di nuovi ordini per 5,357 miliardi (dai 15 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso). Per quanto riguarda il terzo trimestre, i ricavi sono calati del 12,5% a 3,072 miliardi mentre il risultato operativo è stabile a 150 milioni e il risultato netto è salito del 28,9% a 54 milioni. Al 30 settembre il debito netto è pari a 5,736 miliardi (da 5,53 miliardi del 30 giugno scorso). “I risultati del terzo trimestre sono in linea con il periodo equivalente dell'anno scorso nonostante lo scenario di mercato profondamente deteriorato - ha sottolineato in una nota l'a.d. di Saipem, Stefano Cao - il risultato è stato raggiunto grazie al miglioramento del segmento E&C onshore, tornato a breakeven, nonché alla relativa stabilità del business del drilling. Risultati incoraggianti che ci permettono di confermare la guidance già comunicata”.

Fonte: Il Sole 24 ore Finanza & Mercati 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]