Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, il mercato approva il piano
29/10/2015 - Pubblicato in news nazionali

Il Cda di Saipem ha approvato i conti del terzo trimestre e dei nove mesi, con quest'ultimi che vedono una perdita netta di 866 milioni di euro (dall'utile di 212 milioni del 2014), un Ebit di -640 milioni (su cui pesano le svalutazioni) e acquisizione di nuovi ordini per 5,357 miliardi (dai 15 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso). Per quanto riguarda il terzo trimestre, i ricavi sono calati del 12,5% a 3,072 miliardi mentre il risultato operativo è stabile a 150 milioni e il risultato netto è salito del 28,9% a 54 milioni. Al 30 settembre il debito netto è pari a 5,736 miliardi (da 5,53 miliardi del 30 giugno scorso). “I risultati del terzo trimestre sono in linea con il periodo equivalente dell'anno scorso nonostante lo scenario di mercato profondamente deteriorato - ha sottolineato in una nota l'a.d. di Saipem, Stefano Cao - il risultato è stato raggiunto grazie al miglioramento del segmento E&C onshore, tornato a breakeven, nonché alla relativa stabilità del business del drilling. Risultati incoraggianti che ci permettono di confermare la guidance già comunicata”.

Fonte: Il Sole 24 ore Finanza & Mercati 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]