Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, in fondo al tunnel c’è un futuro “verde” e “blu”
19/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

Saipem punta ad un futuro verde e blu. Tinte che nel mondo dell’energia rappresentano le magnifiche prospettive di crescita delle rinnovabili e del metano, fonti che attireranno centinaia di miliardi di investimenti in tutto il globo e che la società di ingegneria guidata da Stefano Cao spera far diventare al più presto un pezzo importante del core business, per trasformare e consolidare un conto economico che nel 2017 non mostra di essersi pienamente affrancato delle difficoltà industriali e legali del periodo 2013-2016. È dagli idrocarburi tradizionali, fronte gas, che dovrebbero arrivare le notizie migliori e più consistenti per il fatturato. Il primo fronte è quello delle installazioni on shore, come i metanodotti, che Cao predilige perché “la costruzione di impianti a terra è quella più anticiclica, meno condizionata dall’andamento degli investimenti delle compagnie petrolifere”, anche se non privo di rischi, come i ritardi sul Tap, proprio in Italia, dimostra.

Fonte: La Repubblica, Affari e finanza – Luca Iezzi (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]