Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Russia rilancia la proposta di una Opec del gas
15/10/2020 - Pubblicato in news internazionali

Un’Opec anche per il gas, che consente ai grandi produttori di coordinarsi per tagliare l’offerta e sostenere i prezzi. L’idea non è certo nuova ma oggi è qualcosa di più di un’esercitazione teorica. Perché a rilanciarla, in una fase di mercato molto delicata, è la Russia. Il ministro dell’Energia Novak è venuto allo scoperto, invitando a <<creare coalizioni e accordi per bilanciare il mercato>>. La base da cui partire è il Gas Exporting Countries Forum: un’organizzazione intergovernativa che <<controlla il 72% delle riserve (di gas) accertate, il 46% della produzione, il 55% delle esportazioni via gasdotto e il 61% delle forniture di Gnl>>. La Russia è stata uno dei fornitori di gas più penalizzati in assoluto durante l’emergenza Covid: la sua quota di mercato in Europa si è ridotta e le prospettive per il futuro stanno diventando sempre meno rosee. Anche l’Aie ora è convinta che il gas sia destinato al tramonto come le altre fonti fossili. Soprattutto nel Vecchio continente: sulla spinta della decarbonizzazione l’Aie stima che bella Ue si ridurrà dell’8% entro il 2030. L’enorme sviluppo del Gnl continuerà a lungo ad alimentare un eccesso di offerta: uno scenario, ribadisce il ministro russo, che <<solleva nuovamente la questione di meccanismi efficaci per stabilizzare i mercati>>. Sulla carta il gas forum sembra ancora più forte dell’Opec. Tra gli undici membri, oltre alla Russia, ci sono fornitori importanti, come il Qatar, la Libia, l’Algeria e la Nigeria. Altri nove Paesi, tra cui la Norvegia e l’Azerbaijan, sono coinvolti come osservatori. In pratica tra i colossi del gas mancano Usa e Australia. Anche se alcuni esperti vedono poche possibilità di successo per un’iniziativa del genere. Non tutti i produttori sono orientati a perseguire una strategia in stile Opec. La Russia non può fare nulla senza l’appoggio del Qatar, che però è l’unico big a non essere arretrato nemmeno di un passo durante la crisi.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]