Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa
12/11/2019 - Pubblicato in news nazionali

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas. Diversamente il tessuto economico, energivori in testa, rischia di perdere terreno rispetto ai competitor. È l’appello arrivato ieri dal convegno organizzato da Confindustria sul ruolo del gas. Secondo Giuseppe Pasini di Confindustria l’Italia sconta oggi un differenziale sul prezzo del gas rispetto al Nord Europa che determina una perdita di competitività per le imprese. Il differenziale potrebbe allargarsi se non verranno costruiti subito nuovi gasdotti. Occorre completare il Tap e aumentare le interconnessioni per fare dell’Italia un hub del gas. La commissaria Poletti di Arera evidenzia che la transizione energetica va governata senza pericolosi salti tecnologici. Infine Girolamo Marchi, presidente Assocarta e coordinamento associazioni Gas Intensive, ha evidenziato che il differenziale di prezzo rischia di compromettere la capacità di resistenza delle aziende.

Fonte: Il Sole 24 Ore - Celestina Dominelli (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Emissioni, meglio tassarle alle frontiere

Per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che servono a fronteggiare l’emergenza climatica, uno dei rimedi suggeriti dalla Presidente della Commissione europea, von der Lyen, è quello di tassare le emissioni per incentivare i produttori
[leggi tutto…]

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]