Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Royalty gas, Mise: presentato il ricorso
21/09/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news nazionali

Approda anche al Senato il caso delle royalty sulle produzioni nazionali di gas naturale. Un gruppo di senatori del Movimento Cinquestelle aveva presentato a metà luglio un'interrogazione indirizzata al ministro dello Sviluppo Economico per capire il livello di conoscenza del ministero sulla vicenda, gli effetti della sentenza del Tar sul gettito delle royalty e se il governo intende intraprendere iniziative come il giudizio in appello al Consiglio di Stato. Il sottosegretario per lo sviluppo economico Antonio Gentile ha risposto che il Ministero “ha già provveduto tempestivamente a presentare i ricorsi in appello al Consiglio di Stato, con istanza di sospensione dell'esecutività delle sentenze impugnate” dal momento che le compagnie petrolifere avrebbero potuto altrimenti chiedere già ora le restituzioni delle differenze di royalty allo Stato, alle Regioni e ai Comuni. Sull'impatto economico, il sottosegretario ha affermato che lo Stato dovrebbe restituire alle società circa 16,3 milioni di euro, mentre Regioni e Comuni rispettivamente 12,7 e 1,16 milioni per l'anno 2014. Allo stato attuale non è disponibile il dato sulle produzioni del 2015.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]