Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Rischio di rincaro per i costi dell’energia”
13/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Si è chiusa ieri la consultazione della Sen. Il documento proposto dai ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente delinea la rotta verso cui deve andare l’Italia in tema di energia, ambiente, emissioni, lotta control il cambiamento climatico, efficienza energetica, sostenibilità e tecnologie energetiche. I ministeri hanno ascoltato associazioni, imprese, cittadini. Secondo l’Unione petrolifera per raggiungere gli obiettivi di Co2 e per migliorare la qualità dell’aria è importante intervenire sulla mobilità senza colpire i consumatori. Nei trasporti la domanda è soddisfatta per il 92% dal petrolio, mentre le altre fonti (energia elettrica, rinnovabili e gas) contribuiscono per il 2-3%. Secondo l’associazione di settore Anigas, il metano è la strada maestra da percorrere per raggiungere la decarbonizzazione entro il 203 creando un hub energetico integrato tra gas ed energie rinnovabili. Tra le rinnovabili, le tecnologie privilegiate dalla visione dell’Anigas ma anche dalle altre aziende dell’intero segmento del metano sono soprattutto biogas e biometano. Le aziende del metano chiedono che la Strategia energetica nazionale preveda strumenti di mercato per allineare i prezzi con il nord Europa. Sull’efficienza energetica punta l’industria della climatizzazione. Secondo Aicarr (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento, Refrigerazione) la Sen va rivista dove non prevede uno scenario di lungo periodo al 2050. Per le associazioni ambientaliste, la Sen contiene un importante passo indietro rispetto al documento del 2013 perché viene eliminata la priorità da attribuire all’efficienza energetica.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Jacopo Giliberto (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]