Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La risalita del greggio, primo passo verso la normalità
30/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo l’accordo di novembre riguardante i tagli di produzione tra paesi Opec e paesi non Opec, il barile del greggio è tornato stabilmente sopra i 50 dollari. La conseguenza diretta è la fine del periodo di bassa inflazione per i prezzi al consumo. Un’altra conseguenza è il ritorno della profittabilità della produzione e degli investimenti nel settore. Infine bisogna sottolineare anche come questo prezzo stabile semplifichi enormemente la stesura dei bilanci pubblici per Paesi che dipendono dall’export di petrolio (Russia e paesi mediorientali). L’inflazione sta tornando, quindi, alla normalità, ossia verso una crescita annua del 2%. Di conseguenza torneranno alla normalità anche le politiche delle banche centrali.

Fonte: Corriere Economia – Francesco Daveri (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ceer-Acer, le raccomandazioni per la nuova legislazione gas

Aggiornare la legislazione e la regolazione comunitaria sul gas per facilitare la decarbonizzazione del settore energetico, promuovere un mercato interno dell’energia competitivo e massimizzare le opportunità del sector coupling
[leggi tutto…]

Green new deal, la Speranza per il futuro

La Banca europea per gli investimenti ha approvato la nuova politica per l’energia.
[leggi tutto…]

Primato mondiale per petrolio e gas

Gli Stati Uniti sono diventati il più grande produttore di petrolio al mondo, oltre che di gas naturale
[leggi tutto…]